precedente
TRO presenta una nuova Virtual Experience Platform proprietaria
di Inventa TRO

Negli ultimi mesi, il Covid-19 ha portato a un aumento permanente della fruizione di esperienze digitali. L’impraticabilità di svolgere gli eventi fisici, insieme all’aumento del tasso di adozione di questi strumenti ha riscritto le regole degli eventi, dando nuovo spazio a forme di fruizione oggi più efficaci ed efficienti che mai: gli eventi digitali.

Gli eventi digitali, tuttavia, non sempre riescono a fornire quel grado di immersività e coinvolgimento che vorremmo tutti fornire al nostro pubblico. Per questa ragione, come network TRO e in collaborazione con la unit interna di creative technology Cassette abbiamo sviluppato e dato vita a un nuovo servizio per i nostri clienti: una Virtual Experience Platform proprietaria.

Grazie a scenari ricreati interamente in 3D, la nostra Virtual Experience Platform è in grado di ospitare eventi che hanno luogo in contesti interamente virtuali e navigabili facilmente dagli utenti.

Il vantaggio della nostra Virtual Experience Platform è sicuramente l’esperienza - estremamente fedele a quella degli eventi fisici – i cui percorsi possono essere adattati sia all’intrattenimento sia a spazi commerciali, come fiere e punti vendita.

La fedeltà della riproduzione grafica raggiunge livelli di fotorealismo grazie all’utilizzo di Unreal Engine, il motore grafico più potente al mondo, ma l’utente oltre a guardare è anche in grado di interagire - cliccando sui vari hotspot presenti nell’ambiente virtuale - per visualizzare contenuti informativi, comunicare in videochat live con lo staff per poi essere indirizzati a pagine web esterne, ove magari trovare maggiori informazioni o acquistare direttamente i prodotti.

L’esperienza, fruibile anche da mobile, sfrutta le potenzialità del web, per questo non è mai richiesto il download di app da parte del pubblico, rendendosi di facile accessibilità.

Vi ricordiamo che, oltre alla Virtual Experience Platform, come Inventa TRO siamo attivi nella realizzazione anche di Convention Digitali ed Eventi ibridi, già attualmente in fase di produzione per eventi nazionali e internazionali multilingua.

La ricerca di alternative valide agli eventi fisici richiede alle aziende di mettersi in gioco e proporre al loro pubblico nuove tipologie di formati, immersivi, interattivi, diversi dalla conference call passiva che ha stancato un po’ tutti.

La buona notizia? Le persone non vedono l’ora di provarli.